Ricetta di Simona Mancuso

Sarde a beccafico senza glutine

Tipo di salsa

Per celiaci

Tipo di piatto

Antipasto

Ingredienti (4 )

   CONDIVIDI SU FACEBOOK

Descrizione

Un piatto tipico siciliano evergreen

Mettete la passolina in ammollo con dell'acqua tiepida.

Pulite le sarde. Rimuovete la testa, rimuovete le interiora e con delicatezza, aprendo la sarda a libro, rimuovete la lisca dorsale ma lasciando la coda integra. Sciacquate bene sotto acqua corrente le sarde e adagiatele su carta assorbente in modo da rimuovere l'acqua.

Scaldate una casseruola e versate al suo interno il pangrattato con lo spicchio d'aglio intero. Cuocetelo, mescolandolo spesso, finché non assume un bel colore nocciola e rimuovete l'aglio.

Grattugiate la scorza dell'arancia bio e mettetela in una ciotola. Aggiungete l'uvetta strizzata, i pinoli, il pangrattato, del pepe nero, il succo dell'arancia, il formaggio grattugiato, la salsa di soia Tamari Kikkoman e un paio di cucchiai di olio d'oliva. Mescolate bene.

Con questa farcia ricoprite le sarde, schiacciando bene la farcia perché aderisca. Arrotolate le sarde partendo dal lato della testa, in modo da avere la coda sporgente e sistematele man mano in una pirofila. Quando avrete finito di sistemare tutte le sarde ripiene, separatele con delle foglia di alloro (se sono troppo grandi tagliatele a metà). Condite con un filo d'olio e cuocete in forno pre-riscaldato a 180° per circa 18'- 20'.

Note

Se non trovate né il caciocavallo né il pecorino siciliano, potete usare un formaggio a pasta dura adatto ad essere grattugiato.

Se vi piace il sapore dell'aglio, potete tritarlo molto finemente e metterlo nella ciotola con tutti gli altri ingredienti della farcia.

Potete preparare le sarde anche il giorno prima e cuocerle l'indomani, basta coprirle con pellicola e conservarle in frigo.

   Consulta la ricetta su iFood



Visita il sito di Kikkoman

KIKKOMAN è un marchio registrato dalla Kikkoman Corporation, Giappone

Per informazioni

Cookie Policy